Donzina

1.01Leggendo gli appunti di Giacomo Antonio Sebregondi sui figli, ho trovato un vocabolo - donzina - a me sconosciuto.

A dì 2 Marzo parte il Peppino per Pavia portando seco per pagar la donzina di 3 mesi £ 360

1.02e anche a riguardo del figlio Antonio:

A dì 2 giugno [1802] à incominciato andare a scuola dalla Sig.ra Abbiati accordato £ 12 al mese per la scuola e soldi quindici al giorno quando a scuola li vien dato il vivere e il dormire. [..]
A dì 4 luglio essendo infermo a nuovamente incominciato a convivere in casa Abbiati sino a dì 8 Agosto
A dì 16 detto si è pagato per saldo £ 26 = a soldi 23, donzina di g. 33 [..]

1.03Seppure il contesto fornisse delle informazioni che consentivano comunque di comprendere la frase, mi sono incuriosito e dopo una rapida quanto infruttuosa consultazione dell'Enciclopedia Treccani, del Vocabolario degli Accademici della Crusca e di alcuni dizionari: il Battaglia, il Tommaseo, il Gerardini, il Tramater, mi sono rivolto al web.

1.04La prima citazione congrua che ho trovato su Google, ma dalla quale si ricava ben poco essendo usata in senso metaforico, è nel quinto atto de L'inavertito, commedia di Nicolò Barbieri, disponibile sul sito Biblioteca italiana dell'Università degli Studi di Roma La Sapienza, da cui traggo questa citazione:

Di grazia, ponetevi in donzina. Se macarone non vi cadeva in bocca, per voi vi sareste morto di fame! Signor Pantalone, se il padre è obligato per il figliuolo, vostra signorìa è obligato a farmi raccommandare il cervello, ché vostro figliuolo l'ha tolto da segno.

1.05La seconda citazione, più interessante, si trova in una lettera catalogata sul sito della Fondazione Archivio a Marca con sede a Mesocco nei Grigioni. Nella lettera scritta nel 1815 da Clemente Maria a Marca in Soazza a Carlo Onorato a Marca in Regensburg si dice che:

Il figlio Zeppino partirà martedì con la signora Paraviso e faranno il viaggio insieme fino ad Augusta. Se poi a Öttingen non potrà stare in casa del Ferrari, chiede che lo sistemi in una ?donzina? e gli faccia frequentare la scuola, facendo il necessario. Farà i pagamenti tramite i Paraviso e i Tonolla di Norimberga.

1.06Infine trovo la definizione di donzina nella publicazione online di Alida Londero dedicata ad un volume presente nella Biblioteca di Gemona: Grammaticarum exercitationum et instructionum tum ad domesticos sermones, tum ad animos iuventutis informandos brevi collectio (Breve raccolta di esercitazioni linguistiche sia per le conversazioni domestiche sia per la formazione dell’animo dei giovani) stampato in Brescia nella tipografia di Giacomo Turlini e del quale sono autori sono i fratelli Pietro e Andrea de Pastis sacerdoti di Bergamo:

Si sa che nell’agosto del 1609 i due fratelli chiesero alle autorità il permesso di istituire una “donzina et scuola con suoi scolari”, cioè un convitto con annesso corso di studi, presso la loro abitazione, nel “loco di Santa Lucia Vecchia”, in borgo San Leonardo.

1.07Donzina: scuola con vitto e alloggio.

1.08Porre a donzina: mettere in collegio.

MP